Ci risiamo …..

Che fatica alzarsi stamattina!

Dopo un fine settimana di pieno lavoro …mumble ... mumble ...

se comincio a pensare alla lista delle cose da fare ….

tornerei nel letto …

 

Un lunedì  intenso????? noooooooo

Ok …. pronti???????

Viaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa … spesa da fare, casa da pulire, manicaretti da cucinare , lavatrici da far partire e in mezzo a questo gran bel progettino giornaliero magari incastrare anche il nostro lavoro … nuovi orecchini colorati per l’estate, nuove idee di bracciali di prossima realizzazione e qualche commissioni da evadere … controllare la posta, sito, blog, pagina facebook, pianificare la settimana lavorativa … solo a parlarne mi sento già stanca !risata

Perché noi donne amiamo l’dea di lavorare da casa, ci da la sensazione di libertà, di autonomia,  ma solo quando lo facciamo davvero ci rendiamo conto di ciò che significa ….

E a sera quando il marito rientra ti dice non sarai mica stanca, sei stata a casa tutto il giorno  …. ???????? !!!!!!!

lunedì 2Lasciamo perdere ….  pensiamo alle gioie della famiglia,

ringraziamo di questa nuova e bella giornata che ci aspetta,

ridiamoci su

e partiamo

… perché a noi donne non ci ferma nessuno !!!

 

E magari ringraziamo anche questa benedetta insonnia che ci regala qualche ora anche la notte per riuscire a finire quello che abbiamo lasciato in sospeso durante il giorno ! risata

PROVE D’ ARTISTA Marzo

… Siamo quasi arrivati alla nostra terza edizione di prove d’artista.

prove d'artista marzo a4.jpgE’ un bel momento di condivisione creativa per dedicare del tempo a se stessi.

Ma perché partecipare???

Perché abbiamo bisogno di coccolarci, abbiamo bisogno di staccare la spina  dalla quotidianità del lavoro e della famiglia.

Perché assaporare la bellezza, la gratificazione, di creare qualcosa con le proprie mani rafforza la propria autostima.

Per conoscere nuove persone, per ampliare la propria rete creativa e professionale.

Se hai scarsa possibilità in termini di tempo, possiamo pianificare anche date alternative, passa a trovarci solo a farti un’idea o contattaci per nuove date.

Vuoi un’idea più precisa delle artiste tutor?

Guarda questo video di presentazione sulla nostra pagina facebook Vanitage.

Ciao!

 

 

 

Possibilità

Preferisco il cinema.

Preferisco i gatti.

Preferisco le querce sul fiume Warta.

Preferisco Dickens a Dostoevskij.

Preferisco me che vuol bene alla gente, a me che ama l’umanità.

Preferisco avere sottomano ago e filo.

Preferisco il colore verde.

Preferisco non affermare che l’intelletto ha la colpa di tutto.

Preferisco le eccezioni.

Preferisco uscire prima.

Preferisco parlar d’altro coi medici.

Preferisco le vecchie illustrazioni a tratteggio.

Preferisco il ridicolo di scrivere poesie, al ridicolo di non scriverne.

Preferisco in amore gli anniversari non tondi, da festeggiare ogni giorno.

Preferisco i moralisti che non promettono nulla.

Preferisco una bontà avveduta a una credulona.

Preferisco la terra in borghese.

Preferisco i paesi conquistati a quelli conquistatori.

Preferisco avere delle riserve.

Preferisco l’inferno del caos all’inferno dell’ordine.

Preferisco le favole dei Grimm alle prime pagine.

Preferisco foglie senza fiori che fiori senza foglie.

Preferisco i cani con la coda non tagliata.

Preferisco gli occhi chiari perché li ho scuri.

Preferisco i cassetti.

Preferisco molte cose che qui non ho menzionato

a molte pure qui non menzionate.

Preferisco gli zeri alla rinfusa che non allineati in una cifra.

Preferisco il tempo degli insetti a quello siderale.

Preferisco toccar ferro.

Preferisco non chiedere per quanto ancora e quando.

Preferisco considerare persino la possibilità

che l’essere abbia una sua ragione.

la gioia di scrivere.jpgMeravigliosa poesia della poetessa e saggista polacca Wisława Szymborska premiata con il Nobel nel 1996 e con numerosi altri riconoscimenti.

L’ho scoperta nel 2012, anno della sua morte, le sue poesie sono semplici, vere e dirette, per questo mi hanno lasciato un segno che oggi ho voluto ricordare.

Dalle sue poesie traspare il gusto dell’ironia e dell’umorismo, una personale concezione della poesia e della scrittura che detesta gli eccessi dell’eccellenza e della banalità.

Una poetessa schiva che non ama parlare di sé.

Come tutte le poesie, dà il meglio di se, una tranquilla lenta lettura … sorseggiando una tisana … con una rilassante musica di sottofondo …..

Cosa vuoi di più?

 

 

 

Donna

Nel tuo esserci l’incanto dell’essere,
La vita, tua storia,
segnata dal desiderio d’essere
semplicemente donna!
Nel tuo corpo ti porti,
come nessun altro,
il segreto della vita!
Nella tua storia
la macchia dell’indifferenza,
della discriminazione, dell’oppressione…
in te l’amore più bello,
la bellezza più trasparente,
l’affetto più puro
che mi fa uomo!

(Eliomar Ribeiro de Souza)

Ogni giorno i casi di cronaca ci lasciano l’amaro in bocca …

L’uomo non è più capace di affrontare i rifiuti, la vita quotidiana e trova più facile ammazzare o sfigurare la propria donna, amante, moglie, compagna …

Ci stiamo islamizzando senza rendercene conto … e poi inorridiamo di fronte alla concezione della donna del popolo arabo-islamico …

Cosa stiamo insegnando ai nostri figli?

… Un pensiero a tutte queste donne …