Armonizzare i sentimenti con la Crisocolla

Cos’é la Crisocolla?

La Crisocolla è una pietra semi preziosa, considerata essenziale in passato per l’estrazione del rame.
Morfologicamente parlando, la Crisocolla può trovarsi in natura sotto diverse forme, da masse stalattitiche ad incrostazione sferule o terrose.
Il colore che la contraddistingue è tendente al verde brillante o bluastro, e proprio percrisocolla questo viene associata a Malachite, Azzurrite e Curprite.
La Crisocolla inoltre viene impiegata per un altro uso, ovvero la produzione di un pigmento inorganico, noto con il nome di colla d’oro.

 

 

Proprietà della Crisocolla

Le sfumature di verde, turchese e blu scuro che caratterizzano la Crisocolla indicano la sua affinità con il quarto ed il quinto chakra, che approfondiremo successivamente.
Questa pietra semi preziosa dona pace e serenità, ed era utilizzata come amuleto protettivo contro gli insulti e le calunnie della gente.
crisocollaburattata11Indossare questa pietra significa infatti creare una barriera che riflette e rimanda al mittente le cattiverie indirizzate alla nostra persona.
Si crede inoltre che la Crisocolla, oltre a donare calma, riesca anche a migliorare i sensi e a stimolare le capacità mentali e l’acume.
Questa pietra ha un forte impatto sulle emozioni, in quanto mitiga quelle troppo esuberanti a favore di un equilibrio bilanciato. Porta anche allo sviluppo di una maggior sicurezza ed accettazione.

Miti e leggende

La fama della Crisocolla ha origini antiche, dato che gli egizi credevano che questa pietra attirasse l’oro, quindi la ricchezza. Cleopatra era solita indossare molti gioielli realizzati PIC3489Ocon la Crisocolla, nonostante fosse molto fragile.
Nei trattati astrologici rinascimentali invece, le si attribuivano tutte le virtù del sole, e quindi un’ottima connessione con i segni dell’Ariete e del Leone.

 

Crisocolla e Chakra

 Come abbiamo già anticipato, la Crisocolla è legata al mondo dei chakra, più specificatamente al quarto e al quinto, ma questo in base alle sfumature che presenta.
Se la colorazione è maggiormente verde, la pietra si legherà al chakra della gola, il quarto, mentre se le sue sfumature sono tendenti all’azzurro e blu, si incatenerà al chakra del cuore, il quinto.
I benefici che otterremo saranno: l’ottimo utilizzo delle parole, comunicazione fluida ed espressiva, un equilibrato centro energetico, ma anche chiarezza nel cuore.
Essenziale è inoltre pulire e purificare la pietra, ma come fare?
La Crisocolla si può lavare con acqua, purché si asciughi subito dopo con cura.

62202323_2184856481623622_6896880495624192000_n.jpgQuesta è la nostra proposta. Il nostro intento vuole racchiudere le proprietà specifiche della pietra, quindi pace e serenità d’animo, in una collana tutta al femminile grazie all’abbinamento della crisocolla ai fiori tridimensionali e alle perle.

Presto nel nostro shop online!

 

Possibilità

Preferisco il cinema.

Preferisco i gatti.

Preferisco le querce sul fiume Warta.

Preferisco Dickens a Dostoevskij.

Preferisco me che vuol bene alla gente, a me che ama l’umanità.

Preferisco avere sottomano ago e filo.

Preferisco il colore verde.

Preferisco non affermare che l’intelletto ha la colpa di tutto.

Preferisco le eccezioni.

Preferisco uscire prima.

Preferisco parlar d’altro coi medici.

Preferisco le vecchie illustrazioni a tratteggio.

Preferisco il ridicolo di scrivere poesie, al ridicolo di non scriverne.

Preferisco in amore gli anniversari non tondi, da festeggiare ogni giorno.

Preferisco i moralisti che non promettono nulla.

Preferisco una bontà avveduta a una credulona.

Preferisco la terra in borghese.

Preferisco i paesi conquistati a quelli conquistatori.

Preferisco avere delle riserve.

Preferisco l’inferno del caos all’inferno dell’ordine.

Preferisco le favole dei Grimm alle prime pagine.

Preferisco foglie senza fiori che fiori senza foglie.

Preferisco i cani con la coda non tagliata.

Preferisco gli occhi chiari perché li ho scuri.

Preferisco i cassetti.

Preferisco molte cose che qui non ho menzionato

a molte pure qui non menzionate.

Preferisco gli zeri alla rinfusa che non allineati in una cifra.

Preferisco il tempo degli insetti a quello siderale.

Preferisco toccar ferro.

Preferisco non chiedere per quanto ancora e quando.

Preferisco considerare persino la possibilità

che l’essere abbia una sua ragione.

la gioia di scrivere.jpgMeravigliosa poesia della poetessa e saggista polacca Wisława Szymborska premiata con il Nobel nel 1996 e con numerosi altri riconoscimenti.

L’ho scoperta nel 2012, anno della sua morte, le sue poesie sono semplici, vere e dirette, per questo mi hanno lasciato un segno che oggi ho voluto ricordare.

Dalle sue poesie traspare il gusto dell’ironia e dell’umorismo, una personale concezione della poesia e della scrittura che detesta gli eccessi dell’eccellenza e della banalità.

Una poetessa schiva che non ama parlare di sé.

Come tutte le poesie, dà il meglio di se, una tranquilla lenta lettura … sorseggiando una tisana … con una rilassante musica di sottofondo …..

Cosa vuoi di più?