Vanitage gioielli artistici

L’internazionalità della Nacre

Che cos’è la Nacre?

3389fac4-550d-4e4a-be95-5e4555d19691Il termine “Nacre” viene utilizzato globalmente per indicare la Madreperla, materiale particolarmente pregiato che deriva dallo strato più interno di conchiglie che ospitano determinati molluschi, come le ostriche.
Viene utilizzata per diversi scopi artistici, che riguardano non solo l’arte ed il disegno ma anche la bigiotteria e la gioielleria.Leggi tutto »L’internazionalità della Nacre

Armonizzare i sentimenti con la Crisocolla

Cos’é la Crisocolla?

La Crisocolla è una pietra semi preziosa, considerata essenziale in passato per l’estrazione del rame.
Morfologicamente parlando, la Crisocolla può trovarsi in natura sotto diverse forme, da masse stalattitiche ad incrostazione sferule o terrose.
Il colore che la contraddistingue è tendente al verde brillante o bluastro, e proprio percrisocolla questo viene associata a Malachite, Azzurrite e Curprite
La Crisocolla inoltre viene impiegata per un altro uso, ovvero la produzione di un pigmento inorganico, noto con il nome di colla d’oro.

Leggi tutto »Armonizzare i sentimenti con la Crisocolla

Verità, saggezza e sincerità assoluta, il Turchese.

  • Storia e provenienza:Il Turchese è stato utilizzato per la prima volta dai popoli precolombiani, dai Sumeri e dagli Egizi, che lo amavano per il suo inconfondibile colore.
    Lo scopo iniziale di questa pietra, lavorata a mano, era di ornare gioielli d’oro, o di fungere da amuleto protettivo.
    Il nome di questa pietra, però, si deve ai Turchi, che, interessati a questa pietra economicamente, la utilizzavano principalmente per gli scambi commerciali.
    Di altissimo pregio erano le pietre turchesi provenienti dalla Persia, ma la loro pregiatezza segna anche la loro rarità e introvabilità, nonché il suo alto prezzo.
    Oggigiorno si trova comunque dell’ottimo materiale sul mercato, grazie ai giacimenti sfruttati in Arizona, Nevada e New Mexico.
    Generalmente, però, questa pietra può derivare anche da Australia, Iran, Afghanistan e Tibet.
    turchese 1

Leggi tutto »Verità, saggezza e sincerità assoluta, il Turchese.

ECOSOSTENIBILITÀ? SÌ, grazie.

          Cos’è l’ECO SOSTENIBILITÀ?

Al giorno d’oggi si parla molto di “eco sostenibilità”, ma cosa significa esattamente questa parola? L’eco sostenibilità non è altro che uno sviluppo sostenibile, saper coesistere con la natura senza sfruttarla o inquinarla, lasciandola respirare.
É forse il tema più sentito dai giovani, che scendono in tutte le piazze d’Italia (e del mondo)  per manifestare, con la speranza di riuscire a proteggere la loro unica casa e quindi il loro futuro.

             Come può la moda essere ECOSOSTENIBILE?Leggi tutto »ECOSOSTENIBILITÀ? SÌ, grazie.

Vita come liquido rosso che scorre e pulsa nei corpi, il Corallo.

Come si forma il corallo?
Già ci è noto il costante lavoro dei coralli negli Oceani del nostro Pianeta, ma ciò che ci affascina forse di più è sapere come si formano.
I coralli si creano dalla costante secrezione di un piccolo animale, un polipetto bianco, e, grazie ad un sistema di canali gastro-vascolari, si mantengono in comunicazione, vivendo in colonie.
Questo organismo marino, il corallo, si riproduce in due modi: vi è la riproduzione sessuata, che produce individui in grado di originare una nuova colonia, e quella per “gemmazione“, che garantisce il costante accrescimento delle colonie.Leggi tutto »Vita come liquido rosso che scorre e pulsa nei corpi, il Corallo.

Orecchini LEGGERI? Sì, grazie!

Noi donne amiamo gli orecchini, ci completano, sono la nostra estensione e sicuramente qualcuna di voi, come me, li ama grandi, pendenti e ben visibili.

Però, a volte, che sofferenza!

Capita a fine giornata di pentirsi amaramente della scelta fatta, i nostri lobi doloranti ne risentono, mettiamo gli amati orecchini nel cassetto e per un po’ non ci capita più di indossarli.

Sai perchè?Leggi tutto »Orecchini LEGGERI? Sì, grazie!

Laura Biagiotti … perché la passione è arte!

Oggi dobbiamo salutare una grande stilista della moda italiana.

Stilista dei primati: prima a sfilare in Cina nel 1988 e a Mosca nel 1997 e prima ad esaltare la femminilità.

Terminati gli studi di archeologia entra nel mondo della moda grazie all’Atelier della madre.

Denominata la signora del cachemire grazie alla produzione di filati di cachemire che ha segnatobusti.jpg il suo percorso stilistico e amante del bianco candido e delle linee morbide per una donna femminile ed elegante. Leggi tutto »Laura Biagiotti … perché la passione è arte!