FIERE, EVENTI, MOSTRE MERCATO, ESPOSIZIONI, MERCATINI … quale scegli ?

Tema dolente per chi, come noi, si trova a dover valutare quale location può risultare più efficace per vendere il proprio prodotto al meglio.

In modo particolare la nostra produzione di gioielli realizzata con materiale e tecnica poco conosciuta 7-cygne-rougedeve  essere vista e toccata dal vivo, prima di poter essere venduta on-line, affinché il cliente si renda conto dell’affidabilità, qualità e valore del prodotto.

Non avendo una sfera di cristallo scegliamo valutando ipoteticamente alcune caratteristiche:  la location, la coesistenza di altri eventi importanti in zona, il tipo di visitatore/cliente, concorrenza e comunque nonostante un attento studio del programma anche un pizzico di  … fortuna … non guasta.

In questi ultimi anni i classici mercatini hanno subito un risvolto decisamente diverso, forse dovuto alla elevata quantità di mercatini fiorenti in ogni comune e alla crisi economica che ha dato il colpo di grazia; fatto sta che il cliente tipo che frequenta questi eventi spera di trovare un prodotto “carino” a prezzo molto molto molto  ridotto non considerando tutte le variabili di un prodotto fatto a mano in termini di tempo e di qualità. Forse però la colpa è anche di qualche espositore consenziente che SVENDE totalmente il proprio prodotto con l’illusione  di un minimo guadagno e … con la scusa “tanto per me è un hobby”   Ci fa venire i brividi questa frase, anche gli hobbisti investono tempo e soldi  nella ricerca del materiale, investono tempo nella realizzazione del prodotto, tempo magari sottratto alla famiglia quindi perché vendere quasi a prezzo di costo?

mercato salo.jpgAppurato questo aspetto noi abbiamo deciso di provare a seguire esposizioni molto diverse:

  • eventi a tema (per esempio “Giappone nel Chiostro” dal 30 Marzo al 2 Aprile) che vengono organizzati 1 o 2 volte l’anno e che richiamano estimatori del settore, curiosi e ricercatori di novità
  • mostre mercato Vintage e Artigianato Artistico dove viene ricercata più la qualità e l’originalità di un prodotto con maggior predisposizione ad un acquisto anche di valore
  • esposizioni fisse presso qualche negozio con cui poter collaborare
  • fiere di settore dove si c’è tanta concorrenza ma tutta ad un livello medio alto, la differenza non la fa solo il prezzo ma la qualità e l’originalità del prodotto.

Altro fattore da tenere in considerazione sono i costi di partecipazione a questi eventi che sono comunque ben spesi se gli organizzatori riescono a far bene il proprio lavoro. Noi partecipanti  ci aspettiamo una valutazione e cernita degli espositori , che non sempre viene fatta , rischiando così di trovarti accanto un venditore di cineserie a poco prezzo che sviliscono il vero fatto a mano.

Comunque qualcosa sta cambiando, noi crediamo fermamente nella potenzialità e nel valore di un

la-dama-di-ghiaccio-3
La dama di ghiaccio

prodotto artigianale, siamo fiduciose e stiamo notando che in questa momento di piatto consumismo sta sbocciando un desiderio di riscatto, di ricerca di un prodotto originale e di qualità.

Esaltiamo il nostro Made in Italy

orgoglio italiano

ancora molto apprezzato dai turisti stranieri

e non solo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...